Intervista sui social del club per il portiere Pietro Terracciano della Fiorentina: "Con l'Atalanta sarà una partita molto difficile ma importante, il nostro avversario è in un ottimo periodo praticamente da 3 anni. Ci faremo trovare pronti perché abbiamo bisogno di punti a tutti i costi, saremo determinati. Hanno un attacco incredibile, ma domenica le statistiche non conteranno. Stiamo portando avanti il percorso con Iachini. Si sa che caratterialmente pretende molto, e tatticamente prepara bene le partite. Bene così, tocca anche le corde motivazionali, noi dobbiamo essere disponibili al 100% nei suoi confronti. Stiamo facendo il massimo. La salvezza è troppo importante, dispiace lottare per questa classifica ma quando ti trovi lì non puoi che lottare contro chiunque ti trovi davanti. Iachini ha ripreso da dove aveva lasciato".

Quanto è cambiato il vostro ruolo?
"Il cambiamento sul gioco da dietro l'ho avvertito, quando ho iniziato io c'era meno predisposizione a partire da dietro. Ora devi essere preparato a 360°, entri nei discorsi tattici con l'intera squadra e non solo con la difesa. Ti dà più responsabilità e ti tiene coinvolto dentro la partita. Quando si tratta di sentirsi nel gruppo non siamo solitari, però".

Chi il suo idolo?
"Da piccolo Buffon, ancora in attività. E pure Toldo, l'ho sempre seguito e la sua maglia della Nazionale è stato il primo regalo calcistico che ho ricevuto".

Sezione: Altre news / Data: Gio 08 aprile 2021 alle 20:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print