L'ex portiere viola, Giovanni Galli, ha commentato a Lady Radio la sfida di ieri disputata dalla Fiorentina contro l'Atalanta: "Ho visto un primo tempo di grande sofferenza da parte della squadra di Iachini, anche sul piano di singolo contro singolo, quando invece avremmo dovuto giocare come squadra. Non ho capito quale doveva essere il compito di Amrabat, mi sembrava avesse anche le idee annebbiate: ha fatto due o tre retropassaggi non da giocatore di Serie A. Voglio sottolineare che l'Atalanta ha giocato in quattro o cinque e cioè i due centrali, Malinovskyi e Zapata, poi nel secondo tempo è entrata in campo praticamente per allenarsi, ma la Fiorentina bisogna dire che ci ha creduto. Sono contento per lo stesso Vlahovic che, nonostante debba lavorare ancora tanto, ha fatto delle belle giocate e dei movimenti da attaccante vero. Così come la partita di Dragowski è stata di altissimo profilo. Ho letto che secondo qualcuno c'è stato un momento in cui la Fiorentina avrebbe anche potuto vincere: forse prima della partita... (ride, ndr). C'è stato uno strapotere avversario davvero impressionante, Zapata poteva fare sei gol".

Sezione: Altre news / Data: Lun 12 aprile 2021 alle 16:15 / Fonte: firenzeviola.it
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print