[CLICCA PER AGGIORNARE]

13.41 - Parla Gian Piero Gasperini "Un premio così prestigioso è frutto del lavoro di molti. Dietro a questa stagione dell'Atalanta, che arriva da anni precedenti, ci sono giocatori, presidente, società, città. Sono nella condizione di poter lavorare al meglio: Bergamo è un esempio bello, entusiasta, di come si segue il calcio, civile, entusiasta fuori e in casa. E' il risultato di una stagione e speriamo di poter continuare a lungo, la piazza non era abituata ed è il premio di tutti. Ci auguriamo, in futuro, di continuare. Il calcio ha bisogno di esempi come Bergamo, come i vivai, come l'appartenenza".

13.39 - Parla Fabio Liverani "Per me oggi è un orgoglio. Ho iniziato questa professione, questa passione da poco tempo. E' un punto di partenza, in futuro non voglio deludere chi mi ha votato. Grazie al Lecce, al mio staff, ai giocatori. L'unione fa la forza, senza una società, un gruppo di giocatori, un grande ambiente, non ci si arriva".

13.35 - Parla Roberto Samaden "E' importante, al di là della soddisfazione personale, il segnale dato nell'istituire il corso del responsabile di settore giovanile. Coverciano è la patria degli allenatori è si è capito quanto fosse importante premiare i giovani. Io sono all'Inter da trent'anni, vedi le foto di Bergomi, Oriali, Facchetti. Capisci quanto hai fatto ma è stato grazie a una società così, non è banale restare trent'anni in un club".

13.33 - Parla Elisabetta Bavagnoli "E' un premio che, dato dai colleghi, è un riconoscimento gradito. E' una gratificazione. Ringrazio il mio staff, le mie giocatrici, l'AS Roma. Il calcio femminile ha fatto un grande passo negli ultimi anni ma abbiamo fatto tante lotte, dalla mia generazione a quella successiva. Da due-tre anni la Federazione ha deciso di intraprendere un percorso importante con un progetto di investimento per il calcio femminile".

13.23 - Iniziano le conferenze Arrivano in aula magna di Coverciano Gian Piero Gasperini, Fabio Liverani, Roberto Samaden, Elisabetta Bavagnoli, Fulvio Colini e Demetrio Albertini.

13.20 - FINISCE LA CERIMONIA, ADESSO LA CONFERENZA STAMPA

13.15 - Parla Gasperini "E' un orgoglio, un premio così prestigioso non posso non condividerlo con staff e giocatori, col Presidente Percassi. E' frutto del lavoro di tutta Bergamo. E' un premio che va condiviso con tutti. Voglio fare una dedica agli allenatori: è una professione difficile, ci sono tensioni, dormiamo poco la domenica sia quando perdiamo che quando vinciamo. Però siamo privilegiati e queste sono grandi soddisfazioni".

13.13 - Panchina d'Oro La Panchina d'Oro per la Serie A 2018/2019 viene assegnata ora. Sul podio: Massimiliano Allegri (Juventus), Gian Piero Gasperini (Atalanta), Sinisa Mihajlovic (Bologna). A vincerla è Gasperini. 49 votanti, 22 per Gasperini, 13 per Mihajlovic, terzo Allegri a 6.

13.11 - Parla Liverani "Ho tantissimo da imparare, ho iniziato questo percorso da poco ma ricevere un premio da chi lavora da anni è un riconoscimento importante", ha detto il tecnico dei salentini.

13.10 - Panchina d'Argento per la Serie B In ordine alfabetico, sul podio Eugenio Corini (Brescia), Fabio Liverani (Lecce), Roberto Venturato (Cittadella). A vincerla è Fabio Liverani del Lecce. 49 votanti, Liverani ha preso 22 voti, Corini 11 e Venturato 8

13.10 - Panchina d'Argento per la Serie B In ordine alfabetico, sul podio Eugenio Corini (Brescia), Fabio Liverani (Lecce), Roberto Venturato (Cittadella). A vincerla è Fabio Liverani del Lecce.

13.09 - Parla Caserta Panchina d'Oro per l'ultima C, parla brevemente Fabio Caserta della Juve Stabia. "Ci tengo a condividere il premio con lo staff e coi calciatori, veri protagonisti di un'annata straordinaria".

13.06 - Panchina d'Oro per la Serie C Avevano diritto al voto tutti i tecnici della C dello scorso anno e quelli di questa stagione non votanti per altri premi. 88 votanti, sul podio Fabio Caserta (Juve Stabia), Luca D'Angelo (Pisa), Attilio Tesser (Pordenone). A vincerla è Fabio Caserta, tecnico della Juve Stabia.

13.04 - Panchina d'Oro Serie A calcio femminile Betty Bavagnoli della Roma Femminile si aggiudica il premio come miglior tecnico per l'ultima Serie A di calcio femminile.

13.01 - Panchina d'Argentino Serie B calcio femminile Sul palco a consegnarla è il presidente dell'AIA, Marcello Nicchi. Ad aggiudicarsela è Alessandro Pistolesi dell'Empoli Ladies. "Sono emozionato e ringrazio chi mi ha concesso di poter continuare un percorso che va avanti da 35 anni. E poi grazie ai colleghi: ricevere un premio così è importante per tutti noi".

13.00 - Panchina d'Oro Calcio a 5 maschile Ad aggiudicarsela è Fulvio Colini dell'Ital Service Pesaro.

12.58 - Panchina d'Oro Calcio a 5 Femminile Il miglior tecnico della Serie A femminile di Calcio a 5 è Gianluca Marzuoli del Montesilvano alla seconda Panchina d'Oro consecutiva.

12.54 - Parla Riccardo Bigon Riccardo Bigon, ds del Bologna, ritira il premio di Sinisa Mihajlovic. "Come sapete il mister non è presente perché è ricoverato in ospedale, per due settimane dovrà fare cure antivirali. Speravamo potesse essere qui, teneva molto al premio. Il suo esempio e la sua battaglia sono serviti a noi: giorno per giorno abbiamo portato avanti la sua presenza durante la settimana ma è servita a tutti noi. Abbiamo toccato con mano quanto il tecnico sia motore della squadra e che senza il mister sia difficile far andar bene le cose".

12.50 - Premio Speciale Settore Tecnico Viene assegnato a Sinisa Mihajlovic. A consegnarlo è Demetrio Albertini. "Nel momento più drammatico della sua vita ha ricordato quanto sia importante donare e donarsi, trasmettendo alla sua squadra la sua voglia di lottare, affrontando la vita a muso duro, con lo sguardo dritto al futuro", dice Albertini.

12.43 Parla Samaden Roberto Samaden ha vinto il Premio Favini per il miglior Responsabile del settore giovanile. "E' bello che si parli di giovani, è importante che ci sia un corso per responsabili dei giovani. Va dato merito ad Albertini che ha voluto questo. Sono contento, quando un premio arriva dai colleghi ha un valore immenso. La cena sarà pagata a tutti, è un impegno che avevo preso coi colleghi".

12.40 - Premio Favini Nasce oggi il Premio Favini. Hanno votato i 41 partecipanti al corso per settore giovanile, i tre più votati sono stati Maurizio Costanzi (Atalanta), Roberto Samaden (Inter), Michele Sbravati (Genoa). Vince: Roberto Samaden, responsabile del settore giovanile dell'Inter.

12.38 - INIZIA LA CERIMONIA

12.22 - Cancelli aperti Entra la stampa a Coverciano, a breve inizierà la cerimonia a porte chiuse. Una dinamica diversa dagli altri anni: sarà trasmessa in streaming all'interno dell'Aula Magna e poi i vincitori terranno una conferenza stampa a microfoni accesi.

11.45 - Un'ora al via Tra un'ora il via alla premiazione. A seguire la conferenza stampa e le interviste dei vincitori, poi tutte le voci dei protagonisti presenti. Tra polemiche e bilanci sul mercato, sarà un lunedì intenso a Coverciano.

11.35 - Tre favoriti Sarebbe lotta a tre, secondo le indiscrezioni della vigilia, per la vittoria della Panchina d'Oro. Il favorito sarebbe Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta. Con lui Massimiliano Allegri, ex Juventus, e Sinisa Mihajlovic del Bologna.

11.30 - E' il giorno della Panchina d'Oro - E' il giorno dell'assegnazione della Panchina d'Oro per la Stagione 2018/2019 per il miglior tecnico dell'ultima Serie A. Durante la stessa giornata verranno anche assegnate la ‘Panchina d’argento’ per il miglior tecnico della Serie B, la ‘Panchina d’oro Serie C’ per il miglior allenatore del terzo campionato professionistico italiano, e le Panchine d’oro e d’argento del calcio femminile: queste ultime due, già decretate – con una votazione a cura dell’AIAC - in occasione di un corso di aggiornamento al termine della scorsa stagione, verranno consegnate all’allenatrice della Roma, Elisabetta Bavagnoli, e al Mister dell’Empoli Ladies, Alessandro Pistolesi, che l’anno scorso ha condotto la formazione toscana alla promozione in Serie A. Per il terzo anno saranno inoltre conferite anche le Panchine d’oro e d’argento di calcio a cinque, per celebrare – grazie alla votazione a cura della Divisione Calcio a Cinque - i migliori allenatori dei campionati di Serie A, maschile e femminile, di futsal. Da quest’anno, il Settore Tecnico assegnerà anche un ‘Premio speciale’ ad un professionista dell’ambito calcistico, formato dalla Scuola Allenatori di Coverciano, che si sia particolarmente contraddistinto per un messaggio positivo. Infine, un’altra novità assoluta che prenderà il via da questa edizione: accanto ai migliori allenatori, verrà premiato anche il miglior Responsabile di Settore Giovanile, che riceverà il ‘Premio Mino Favini’. Il riconoscimento – intitolato alla memoria dello storico dirigente dell’Atalanta – è stato decretato con una votazione svoltasi durante il primo corso per Responsabile di Settore Giovanile, avvenuto tra novembre e dicembre a Coverciano; un corso fortemente voluto dal presidente del Settore Tecnico, Demetrio Albertini, per professionalizzare sempre di più questa figura, indispensabile all’interno di una società calcistica.

Sezione: Altre news / Data: Lun 03 febbraio 2020 alle 13:45
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print