Massimo Donati, ex calciatore italiano e attualmente vice allenatore del Kilmarnock, è intervenuto durante Stadio Aperto su TMW Radio.

Cosa significa battere i Rangers?
"Quando giochi contro i Rangers è sempre una partita particolare avendo giocato nel Celtic. Con la vittoria di ieri adesso per i Rangers si fa durissima per la vittoria del titolo, il Celtic è favorito".

Perché è stato esonerato Alessio?
"Ci sono stati diversi problemi che non posso raccontare. Per questo si è deciso di allontanare Alessio. Ha pagato tante piccole situazioni e non sicuramente dal punto di vista dei risultati. Per una squadra come il Kilmarnock non è facile terminare la stagione ai vertici della classifica. Ci sono tante altre squadre forti. Alessio starà già cercando una squadra da cui ripartire".

Un commento sulla situazione del Milan?
"Il Milan rimane il Milan e deve avere in squadra dei campioni con la c maiuscola. Ibra è uno di questi. Il Milan attualmente non ha molti campioni e per questo deve operare sul mercato per comprarli. Ne servirebbero 3 o 4".

Atalanta-Valencia è una sfida aperta?
"È una gioia vedere giocare l’Atalanta. Funziona tutto alla perfezione. Con il Valencia tutto può succedere ma credo che l’Atalanta abbia le carte in regola per passare il turno. Conosco bene Gasperini e so che ce la metterà tutta per passare il turno".

Il ciclo di Gasperini è terminato o si può ancora migliorare?
"Migliorare è difficile, mantenere lo stesso standard si può. Ci vuole un po’ di fortuna e una buona organizzazione societaria. Bisogna continuare a lanciare i giovani. È riuscita a vendere Kulusevski, un ragazzo che ancora deve dimostrare tutto, a 40 milioni".

È il Verona la vera sorpresa della Serie A?
"Juric è stato il vice di Gasperini e quindi hanno la stessa identità di gioco. Tutto torna. Ha trovato i giocatori giusti e vanno a mille a l’ora".

Il Liverpool domina in premier. Il Manchester City poteva fare di più?
"Mantenere il ritmo Liverpool è impossibile per chiunque, stanno facendo un campionato incredibile. È una cosa pazzesca e incredibile per qualsiasi campionato. Va dato merito al Liverpool e al suo allenatore. Il City è un po’ sottotono ma era impossibile stare al passo del Liverpool".

Dopo Klopp e Guardiola chi è il miglior allenatore al mondo?
"È molto difficile come risposta. Direi Gasperini perché so come lavora e lo conosco come persona. Non me la sento di dire altri nomi perché non li conosco bene".

Gattuso-Napoli è un bel binomio?
"Gattuso lo ammiro tantissimo e lo ammiravo anche da giocatore. Ha una determinazione incredibile. Non ha paura delle sfide, dovrà crescere tanto ma ce la farà. Napoli è una piazza molto difficile perché servono i risultati subito ma lui ce la farà".

Sezione: Altre news / Data: Gio 13 febbraio 2020 alle 21:30 / Fonte: tuttomercatoweb.com
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print