Un primo tempo da sogno per l'Atalanta a San Siro, con il 2-0 al Valencia, grazie alle reti di Hateboer e Ilicic. 
I nerazzurri partono forte, trovando le geometrie giuste per impensierire la retroguardia valenciana. Tanto che Alejandro Gomez manda di poco alta una punizione dal limite, poi Pasalic si trova a tu per tu con Jaume Domenech dopo il gioco a due fra Gomez e Ilicic, ma non angola abbastanza, lasciando spazio di intervento al portiere valenciano. Gli uomini di Celades giocano un 4-4-2 scolastico, basato sulle ripartenze e non lasciare troppo campo ai padroni di casa, iniziando ad aggredire sulla propria trequarti. Appena passato il quarto d'ora, l'Atalanta va in vantaggio: Gomez sulla sinistra mette un cross al bacio per Hateboer che brucia Gayà e insacca da due passi. 
Il vantaggio porta ad amministrare, ma anche a sbagliare qualche pallone di troppo in uscita, tanto che in un paio di occasioni il Valencia è pericoloso potenzialmente. Tutt'altro avviso alla mezz'ora, quando una punizione battuta di fretta porta Ferran Torres a scuotere il palo, in mezzo a una retroguardia addormentata. Gli iberici salgono di intensità, grazie alal loro tecnica e la pericolosità nei contropiedi, ma appaiono fragili difensivamente. Anche l'Atalanta non è da meno, lasciando una prateria a Gonçalo Guedes che, arrivato di fronte a Gollini, lo grazia con un diagonale su cui Mangala non arriva.
A quattro dalla fine, però, un'azione partita da un disimpegno errato a centrocampo del Valencia porta Ilicic, al limite dell'area, a calciare di destro. Una novità per lo sloveno che resiste alla carica di Soler e spara all'incrocio, firmando il 2-0 con cui si chiude il primo tempo.

Sezione: Altre news / Data: Mer 19 Febbraio 2020 alle 21:51
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print