Nonostante i numerosi casi di Coronavirus nel Genoa e la paura che questi possano aver contagiato anche i giocatori del Napoli (ultimo avversario dei rossoblù, ndr), la Serie A non si ferma (per ora): lo ha annunciato Spadafora e lo ha confermato anche Gianni Nanni. Il coordinatore dei medici del massimo campionato italiano ha dichiarato a Sky Sport: "Secondo me la prossima giornata non è a rischio. Bisognerà solo decidere su Genoa-Torino, a meno che non spuntino nuovi casi dai test del Napoli o di altre squadre. Non mi aspettavo comunque un dato così importante, 14 casi nel gruppo squadra del Genoa sono veramente tanti. Bisognerebbe aver vissuto lo spogliatoio in questi giorni per capire cosa è successo. Conosco il medico del Genoa, è molto scrupoloso". 

PROTOCOLLO - "Il protocollo ha bisogno che vengano rispettate in maniera molto precisa le disposizioni di sicurezza classiche, dalle mascherine al distanziamento, passando per i gel disinfettanti".

 LA DECISIONE DELLA UEFA - "Veramente pochi i 13 giocatori indicati dall’Uefa come numero minimo per giocare una partita. E’ una decisione tirata per i capelli, basti pensare che ci sono cinque sostituzioni a disposizione, una squadra sareb

Sezione: Altre news / Data: Mar 29 settembre 2020 alle 21:00 / Fonte: LaLaziosiamonoi.it
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print