Situazioni più distanti fra loro con le quali approcciarsi al derby della Mole, Juventus e Torino non potevano averle. I bianconeri a caccia dell'ennesimo tricolore, granata alla disperata ricerca di punti per chiudere il discorso salvezza. Vecchia Signora in campo per celebrare le 648 presenze in A di Buffon e le 400 in bianconero di Bonucci. Torino che rinuncia ad uno dei perni della sua difesa, il francese Nkoulou a causa dei tanti impegni ravvicinati di questo periodo.

Traslando tutto questo in campo la Juventus ci mette appena 2' e qualche secondo per portare il tabellino dalla sua. Servizio in area di Cuadrado, partito da destra, per Dybala che mette a sedere un paio di difensori granata e, complice una deviazione, mette il pallone alle spalle di Sirigu. Per tutto il resto della prima frazione Belotti&C. appaiono troppo remissivi per poter impensierire i rivali. Solo Simone Verdi ci prova con continuità, mentre dal centrocampo non arriva né supporto né filtro alla difesa. Il gol del raddoppio messo a segno da Cuadrado rende tutto ancor più evidente, arrivando con un contropiede avviato da Dybala, rifinito da Ronaldo e chiuso dal colombiano con un bel diagonale. Sul finire della frazione solo una deviazione di mano di De Ligt su conclusione del solito Verdi tiene a galla i ragazzi di Longo poiché arriva il calcio di rigore. Belotti si presenta sul dischetto e non sbaglia. Ma per il resto c'è davvero poco da gioire per i granata.

La seconda frazione inizia con gli stessi uomini ma con un Toro più propositivo e aggressivo tanto che al 50' Verdi mette il pallone alle spalle di Buffon dopo una bella iniziativa dello stesso ex Napoli che porta Berenguer alla conclusione e Belotti alla traversa sulla ribattua di Buffon. Il tocco di Verdi che arriva sul secondo rimpallo è annullato dall'offside del Gallo e dunque Maresca non può fare altro che non convalidare la rete. Altri due minuti e Verdi impegna di nuovo Buffon con un tiro dalla distanza che viene bloccato facilmente. Matuidi per Pjanic e Douglas Costa per Bernardeschi sono le prime mosse di Maurizio Sarri per cercare di chiudere il derby ed evitare pericoli. Il brasiliano, infatti, è pericoloso pochi istanti dopo l'ingresso in campo con un traversone dalla destra che Sirugu gestisce.

Al 61' arriva il terzo sigillo bianconero con Cristiano Ronaldo. Calcio di punizione fischiato per un fallo di mano dal limite di De Silvestri. Il portoghese piazza la palla, conta i passi e spedisce il pallone sotto l'incrocio dei pali. Sirigu nulla può e l'ex Real mette a segno la prima punizione da quando è a Torino.
Otto minuti più tardi per i bianconeri arriva un'ammonizione pesante: Dybala viene sanzionato per una simulazione a seguito di un intervento di Izzo. Maresca tira fuori il giallo e l'argentino, diffidato, salterà così come De Ligt ammonito nella prima frazione, il match contro il Milan. Millico per Verdi, Higuain per Dybala, Edera per De Silvestri, Ansaldi per Aina e Djidji per Bremer danno il via alla fase finale del match che poi termina formalmente con l'autorete di Djidji su cross dalla destra di Douglas Costa.

Derby che si chiude con una Juve che domina grazie a due gol per tempo e Torino che appare sempre più in crisi.

IL TABELLINO 

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic (49' Matuidi), Rabiot; Bernardeschi (55' Douglas Costa), Dybala (80' Higuain), Cristiano Ronaldo. Allenatore: Sarri

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer (84' Djidji); De Silvestri (80' Edera), Lukic, Meité, Aina (84' Ansaldi); Verdi (68' Millico), Berenguer; Belotti. Allenatore: Longo

Arbitro: Maresca

Marcatori: 3' Dybala (J), 29' Cuadrado (J), 45+5' rig. Belotti (T), 61' Ronaldo (J), 87' aut. Djidji (T)

Ammoniti: Dybala, Bonucci, Pjanic, De Ligt (J), Izzo, Aina (T)

Sezione: Altre news / Data: Sab 04 luglio 2020 alle 19:20
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print