Cillessen 5.5 - L'unica sua colpa di giornata è aver trovato davanti a sé un Ilicic in stato di grazia e una difesa rimaneggiata: può fare davvero poco sui quattro gol subiti.
Wass 5.5 - Compie un paio di diagonali decisive nel primo tempo che impediscono ai nerazzurri di dilagare. Nella ripresa prova a reggere una difesa che sbanda sin dai primi minuti, ma non è esente da colpe.
Diakhaby 3.5 - Definire la sua prova disastrosa è un eufemismo. Due rigori, di cui uno totalmente regalato, spesso disattento e mai concentrato sul match. Due errori che pesano come un macigno. (Dal 46' Guedes 5.5 - Doveva cambiare il ritmo del match, si fa trascinare dalle ondate nerazzurre e non entra mai in partita).
Coquelin 5 - Non è il suo ruolo e si vede, si salva solo perché Gomez e Zapata non sono in giornata. Gli svarioni, però, sono all'ordine del giorno. (Dal 74' Cheryshev 5.5 - Tocca pochissimi palloni, non ha lo stesso approccio che ha avuto nella sfida di andata a San Siro).
Gaya 5.5 - Nel primo tempo soffre le accelerazioni di Ilicic, anche se poi si alza insieme a tutta la squadra e prova a combinare qualcosa in avanti. Un paio di buone chiusure in fase di non possesso, ma nulla di più. Poi spalanca il fianco alle giocate dello sloveno.
Ferran Torres 6.5 - Dimostra di essere vivo anche nel momento peggiore, nella ripresa si trasforma in assist man con un gran traversone in area che Gameiro scarta come un cioccolatino.
Kondogbia 5 - Nel primo tempo recupera diversi palloni, il cambio di difesa lo porta però nei tre dietro. Errore concettuale di Celades che lo mette in marcatura su Ilicic, viene ammonito dopo il primo uno contro uno. Prova a portare a casa la prestazione, soffrendo da matti.
Parejo 4.5 - Doveva rivoltare la sfida e cancellare l'ultimo mese, ma conferma soltanto che questa non è la sua annata. Un paio di cambi gioco per convincersi che c'è ancora il piede. Ma nella ripresa non si vede mai.
Soler 5 - Quando si alza prova a combinare qualcosa, ma predica nel deserto. Come tutta la squadra abbassa ritmo e concentrazione quando ormai la qualificazione era sfuggita via di mano.
Rodrigo 6.5 - Uno dei più pericolosi, dopo pochi minuti scalda i guantoni di Sportiello con un gran tiro dalla distanza. Si rende pericoloso in un paio di occasioni, ma non trova lo specchio della porta. Si eclissa nella ripresa, come la possibilità di passare il turno da parte del Valencia. (Dal 78' Florenzi s.v.).
Gameiro 7.5 - L'esperienza si vede anche nei singoli movimenti che compie, i compagni si aggrappano a lui nel momento più complesso della sfida. Segna due gol, ma il problema rimane l'Atalanta che ne mette dentro 4 e manda a casa il Valencia.

Sezione: Il Pagellone / Data: Mar 10 marzo 2020 alle 23:07
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print