GOLLINI, voto 6 - Può poco sulla rete di Lautaro, per il resto compie ordinaria amministrazione: è sicuro sulle conclusioni di Lukaku e Brozovic.

TOLOI, voto 5 - Rinvia maldestramente in occasione del gol di Lautaro. Cerca il riscatto di testa, Handanovic gli nega il gol

PALOMINO, voto 7 - Il migliore nel pacchetto arretrato. Soffre la fisicità di Lukaku ma riesce ad arginarlo bene.

DJIMSITI, voto 6.5 - L’Inter attacca soprattutto sulla sinistra, controlla la sua zona con diligenza.

HATEBOER, voto 6.5 - Non è il giocatore dirompente della scorsa stagione ma mostra segnali di crescita: attacca con puntualità sulla destra.

DE ROON, voto 6 - Il peso difensivo del centrocampo è sulle sue spalle, normale pecchi in precisione.

PASALIC, voto 6 - Lascia al Papu il compito di iniziare la manovra, stavolta non gli riesce l’inserimento vincente.

GOSENS, voto 7 - Con l’Inter che gioca molto bassa fatica a trovare il fondo, mette comunque in mezzo un paio di traversoni pericolosi. Sfiora il gol con un sinistro al volo, poi trova la sesta rete in campionato con un tocco di rapina.

GOMEZ, voto 7 - Ormai tuttocampista, il Papu è alla fine il più pericoloso tra gli attaccanti: conclude un paio di volte dalla distanza senza fortuna. Nel finale ne ha più di tutti e semina il panico sulla trequarti.

ILICIC, voto 6 - Sempre raddoppiato, fatica a trovare spazi. Gasp gli fa girare tutti i ruoli dell’attacco, alterna giocate da fuoriclasse a errori banali.

ZAPATA, voto 5 - I mesi di inattività si sentono per uno con il suo fisico. Non trova mai lo spazio per partire in progressione, se la cava solo nel gioco aereo.

Sono entrati:

MALINOVSKYI, voto 6.5 - Entra e dopo una manciata di minuti prende un palo clamoroso. Si guadagna il rigore sbagliato da Muriel, grande impatto sul match.

MURIEL, voto 5 - Aumenta il peso offensivo della squadra. Crea una buona palla gol saltando De Vrij e mettendo un cross arretrato per Pasalic, poi però sbaglia il rigore della vittoria.

CASTAGNE, sv.

Sezione: Il Pagellone / Data: Sab 11 gennaio 2020 alle 22:55
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print