Donnarumma e Calhanoglu sono le priorità del Milan. Il discorso sui rinnovi procede anche se ancora non è arrivata la fumata bianca. Il Milan sta pensando pure a quello di Ibrahimovic. Zlatan alla soglia dei 40 anni ha dimostrato di essere in grado di fare ancora la differenza. Da quando è tornato in rossonero ha segnato 27 gol in 37 partite. È un leader, ha fatto crescere tutta la squadra e soprattutto a Milano si sente a casa sua. E anche Maldini nei giorni scorsi ha aperto a questa possibilità. Insomma presto si entrerà nel vivo della vicenda ma la sensazione è che se Ibra continuerà così ci sono ottime possibilità di vederlo in rossonero ancora per una stagione. E il discorso vale anche per Buffon. Gigi si sente bene, non ha voglia di smettere e l’idea sarebbe quella di continuare almeno un altro anno. È una possibilità concreta. Il rapporto con Szczęsny è ottimo e quindi tutto fa pensare che con la società nei prossimi mesi possa raggiungere un accordo per prolungare ancora il suo matrimonio in bianconero. Un Buffon che potrebbe così giocare fino a 44 anni e collezionare la sua ventesima stagione in bianconero. Completamente diversa la situazione che riguarda Dzeko. Dopo la trattativa poi saltata per lo scambio con Sanchez, a Trigoria c’è stato il tanto atteso chiarimento con Fonseca ma è chiaro che il futuro è ancora da scrivere. L’ipotesi più probabile per giugno è un addio. Un discorso che non si può escludere neppure per Fonseca. Si perché anche la conferma del tecnico portoghese non è sicura nonostante una clausola che preveda il rinnovo automatico di un anno in caso di piazzamento in zona Champions League. Per quanto riguarda l’area sportiva al fianco di Tiago Pinto sarà confermato Morgan De Sanctis. La Fiorentina è pronta a programmare il suo futuro. Il presidente Commisso presto dovrà prendere una decisione. Pradè e Prandelli infatti sono in scadenza di contratto e quindi serve una scelta anche per stabilire le linee guida del prossimo mercato. A prescindere da questo la squadra verrà sicuramente rafforzata soprattutto a centrocampo dove manca un vero e proprio regista. Già a gennaio i viola avevano bussato alla porta dell’Arsenal per prendere Torreira ma l’Atletico Madrid ha sempre detto no. A giugno però la Fiorentina tornerà all’assalto con l’idea di acquistarlo a titolo definitivo proprio dal club inglese.

Sezione: Calciomercato / Data: Sab 13 febbraio 2021 alle 00:05 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print