L'Atalanta torna a correre con una doppietta di Pasalic e una perla di Muriel. Lo Spezia può solo accorciare

LE FORMAZIONI - Gasperini preferisce preservare Duvan Zapata per la partita contro il Real Madrid, mentre Cristian Romero viene sostituito dall'argentino Palomino. Per il resto formazione praticamente scitta per Gasperini, con Ilicic e Muriel in avanti e Freuler in mezzo al campo: out Pessina per preservarlo. Lo Spezia invece punta sulla coppia d'attacco Gyasi-Nzola, mentre a centrocampo la novità è quella di Leo Sena, titolare al posto di Estevez nel 4-3-3 di Italiano.

POCO SPAZIO - L'Atalanta prova a cercare subito il bersaglio grosso, ma lo Spezia si difende con ordine. Se è vero che Maehle avrebbe la possibilità di sbloccare subito il risultato, lo stop risulta difettoso e la conclusione inoffensiva. Poi il colpo di testa di Pasalic, da dentro l'area e su cross di Muriel, potrebbe cambiare la storia della sfida, peccato che la palla finisca fuori. Lo Spezia prova ad agire di rimessa, eliminando le fonti di gioco nerazzurre e correndo più degli uomini di Gasperini. Così, seppur non arrivino grandi opportunità verso la porta di Sportiello, il match sembra francamente equilibrato, con la necessità che qualcosa cambi.

IL RITORNO DI PASALIC - Nella seconda frazione cambia poco, ma Ilicic - davvero indisponente fino al cinquantesimo - tocca due palloni vellutati in un'azione, portando al vantaggio. Concerto con Toloi, sganciato in proiezione offensiva, cross all'indietro per l'accorrente Pasalic che stoppa di destro, guarda Zoet e lo brucia sul primo palo, senza che il portiere olandese abbia grandi responsabilità, è l'1-0 e finalmente anche il croato torna a segnare, dopo un periodo no.

MURIEL STRAORDINARIO - Passano tre minuti e Gosens, di testa, suggerisce il movimento a Muriel. Il colombiano abbassa il baricentro e, dal limite dell'area, mette il mirino sul palo lontano. Non ha bisogno nemmeno di vedere l'angolo, Muriel disegna la traiettoria perfetta a morire all'angolino, per il 2-0 a inizio secondo tempo. Come contro il Crotone bastano 10 minuti per capire l'antifona. Il galleggiare delle due squadre porta ai cambi, con Duvan Zapata che entra, ha il tempo per suggerire un'altra volta per Pasalic che, da par suo, infila il 3-0.

IL GOL DELLA BANDIERA - Lo Spezia cerca di trovare spazio nella trequarti offensiva bergamasca, riuscendoci a poco meno di dieci minuti dalla fine. A risolvere il flipper ci pensa Piccoli, dopo uno stop molto elegante di Farias e l'inserimento, a rotta di collo, di Estevez. Da due passi Piccoli segna alla sua ex squadra. Dopo un fallo contestato su Gosens, gli ospiti rischiano di riaprire il match ma l'errore è nell'ultimo passaggio, mentre Zapata davanti a Zoet gli spara addosso.

Sezione: Copertina / Data: Ven 12 marzo 2021 alle 22:41
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print