Se c'è davvero l'ultimo passo da fare per confermarsi squadra da titolo, se si dovesse anche attribuire un titolo a questo ultimo passo, beh, questo passo, questo titolo, sarebbe: battere l'Atalanta e volare dritti verso il traguardo. Che fa rima con scudetto, ovvio. Tra meno di dieci giorni, quando anche Juventus-Napoli sarà finalmente andata in scena, la classifica sarà più chiara. Intanto vincere stasera potrebbe già definitivamente tagliare le gambe a chi continua a restare aggrappato al sogno rimonta. Che non sarebbe la prima volta negli ultimi anni e perciò meglio evitare capitoli troppo lunghi. Gli uomini di Antonio Conte che sempre giocano per vincere, hanno il destino nelle proprie mani. C'è l'ultimo ostacolo da abbattere per continuare sereni sulla rotta che conduce al tesoro più ricercato e ambito. La Dea versione Champions non può esistere senza Champions, per questo motivo a San Siro giocherà solo e soltanto per i tre punti. Gode del secondo attacco del campionato (ha segnato due gol in meno dell'Inter), ma ha incassato parecchi più gol e dista dalla vetta ben 10 lunghezze. Non un margine banale. Novanta minuti possono nondimeno cancellare ogni trend, l'Inter dovrà dimostrare di aver raggiunto una dimensione completamente dominante. Se vince, stasera, diventa inarrestabile.

Sezione: L'avversario / Data: Lun 08 marzo 2021 alle 10:00 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print