Il dubbio è lecito, ma lasciare ora sarebbe stato illogico. Il Papu Gomez giura fedeltà solo alla moglie, ma in un certo senso l’ha fatto anche con l'Atalanta: la proposta impossibile da rifiutare ancora deve essere rispedita al mittente, ma ormai gli interrogativi sono stati sostituiti dai punti fermi. L’argentino ha poche sicurezze nella vita - mai baciare la maglia aveva dichiarato qualche tempo fa - ma l’amore di Bergamo e dei bergamaschi difficilmente può essere ignorato in questo modo. Punto e a capo, per scrivere l’ennesimo capitolo della sua storia d’amore coi colori nerazzurri.

Proposta rifiutata - Tanti soldi e un contratto difficile da non accettare. Dopo qualche tentennamento il Papu ha deciso di restare nella sua città, difficile cancellare in pochi secondi sei stagioni e tantissime emozioni. D’altronde l’Atalanta ha un significato fondamentale per Gomez, rilanciatosi in Europa proprio con la maglia degli orobici dopo l’avventura al Metalist. Complicato dire di sì e lasciare tutto, praticamente impossibile per chi è stato accolto a braccia aperte diventando gradualmente un simbolo di un’intera città. Proposta rifiutata - o quasi - e rinnovo di contratto pronto: si parla di un accordo quadriennale fino al 2024. Quello sì che sarebbe un vero e proprio giuramento a 'vita'.

Prima amichevole - Nel frattempo l’Atalanta corre e suda come al solito. Dopo l’allenamento pomeridiano di ieri, i nerazzurri affronteranno una doppia seduta per preparare al meglio il primo test match della nuova stagione. Domani alle ore 15:00 si scenderà in campo al centro sportivo 'Bortolotti' di Zingonia per sfidare la Pro Sesto e preparare al meglio il campionato 2020-21. Col Papu in campo, ovviamente.

Sezione: Copertina / Data: Ven 11 settembre 2020 alle 11:41
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print