Musso 6,5 – Tra i migliori in maglia bianconera. Nel primo tempo tiene più volte a galla i suoi, con il miracolo sul diagonale di Maehle e con la respinta sul successivo tentativo di Toloi.

Becao 6 – Tiene a bada Miranchuk nella sua zona, per poi avere qualche responsabilità in occasione del gol dell’1-1 di Muriel. Buona prova anche quando entra in campo Ilicic.

Bonifazi 6 – Troneggia a centro area, spazzando via il pallone spesso e volentieri senza badare troppo all’estetica. Sul gol di Muriel non è così deciso nell’ostacolare il colombiano.

Samir 6 – Comincia con una personalità, andando in difficoltà in concomitanza con la crescita di Malinovskiy sul piano dell’intraprendenza offensiva per poi migliorare nella ripresa.

Larsen 5,5 – Gioca una gara prevalentemente di contenimento, lasciando a Maehle solo un’occasione dove però stava per segnare. Sono rare, invece, le sue azioni offensive. Decisamente più in sofferenza quando entra in campo Gosens. (Dall’88’ Molina s.v.)

De Paul 6,5 – Primo tempo intermittente, fatto della solita qualità data alla manovra friulana ma anche di qualche pallone sanguino di troppo perso in mezzo al campo. Nella ripresa è decisamente più continuo.

Arslan 6 – Tra i migliori nella fase iniziale del match per come imposta e contrasta in mediana. Con il passare dei minuti la pressione dei centrocampisti atalantini si fa sempre più soffocante, ma si mantiene su buoni livelli. (Dall’88’ Becao s.v.)

Mandragora 5,5 – Non sono molte le occasioni in cui si mette in mostra, con lanci per le punte o con inserimenti in fase offensiva. (Dal 57’ Walace s.v.; dal 72’ Deulofeu 6 – Qualche spunto offensivo nella parte finale del match)

Zeegelaar 5,5 – Prestazione abbastanza anonima da parte dell’esterno offensivo, in difficoltà soprattutto contro Malinovskiy e poco propositivo in avanti.

Pereyra 7 – Il migliore nella formazione di Gotti, per il gol che porta avanti i suoi nei primi istanti del match e per come si sacrifica anche sul piano difensivo. Una rete che regala un punto prezioso ai bianconeri.

Lasagna 5,5 – Inizia bene servendo Pereyra, che poi entra in area e firma il vantaggio. Poco servito dai compagni, fatica ad incidere negli ultimi metri.

Luca Gotti 6 – Gioca una gara prettamente difensiva, a maggior ragione dopo l’immediato vantaggio. Nel finale la sua Udinese alza un po’ il baricentro, ma senza troppa convinzione

Sezione: Il Pagellone / Data: Mer 20 gennaio 2021 alle 17:18 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print