Rivivi il match di questa sera che ha visto in campo l'Atalanta contro il Getafe allo Stadio Coliseum di Madrid. La formazione spagnola ha cominciato bene la gara, trovando il vantaggio dopo soli 11 minuti, poi la Dea ha cercato di rimettere a posto le cose, senza però creare grandi pericoli entro la fine del primo tempo. Sebbene i nerazzurri siano stati più attivi a inizio ripresa, è arrivato il 2-0 per i padroni di casa, ma poi Muriel su rigore ha rimesso in carreggiata i suoi. Papu Gomez e compagni, però, sono crollati nel finale: all'83' Olivera di testa fa 3-1, nel recupero arriva anche il quarto gol. Ora non resta che rimettere insieme i cocci e tornare al lavoro: fra due settimane c'è l'esordio in campionato.

Rivivi la diretta dell'incontro:

22,53 - Fischio finale: Atalanta-Getafe 1-4. Il test del Coliseum finisce con tre gol di scarto: la Dea rimboccherà le maniche per ripartire più forte che mai!

90'+2 - GOL DEL GETAFE, 1-4. Chiusa la sfida, arriva il quarto gol degli spagnoli con Ángel.

90' - Siamo ormai nei minuti di recupero, la Dea ha bisogno di un miracolo per riprendere in mano la sfida. 

83' - GOL DEL GETAFE, 1-3. Tris per i padroni di casa con Olivera: incornata vincente.

74' - Altro giallo, il secondo del match: Nyom ammonito per fallo su Muriel.

70' - GOL DELL'ATALANTA, 1-2! Accorcia dal dischetto Luis Muriel!

68' - RIGORE PER LA DEA! Intervento falloso ai danni di Zapata, l'arbitro decide per il penalty.

63' - GOL DEL GETAFE, 0-2. Raddoppio dei padroni di casa con Damian, che trafigge Gollini con un colpo di testa.

60' - Calcio di punizione del Papu Gomez, palla a lato.

55' - Manora pericolosa dell'Atalanta, ma ancora un nulla di fatto. Ha cominciato la ripresa però meglio di come ha finito la prima frazione la compagine nerazzurra.

52' - Primo giallo del match, è per il Papu Gomez.

48' - Mata ci prova per il Getafe, nessun problema per Gollini.

22,04 - Inizia la ripresa! Dea chiamata alla rimonta.

21,49 - Fine primo tempo. Meglio il Getafe in questa prima frazione, che dopo il gol ha creato altre situazioni da gol ma non è riuscito a trovare il raddoppio. Nella fase centrale la Dea si è fatta vedere, ma senza grosse palle gol.

45' - Colpo di testa di Djene da corner, Gollini neutralizza.

43' - La più grande chance per la Dea: Muriel calcia in porta servito da Pasalic, David Soria dice di no..

31' - Torna prepotentemente in avanti il Getafe: errore della difesa nerazzurra, Mata va a concludere di mancino ma non inquadra lo specchio della porta. Occasione molto importante per il raddoppio.

28' - Si fa rivedere la formazione di Bordalás, ma è tutto fermo per fuorigioco.

25' - Tutto fermo al Coliseum, Getafe sempre avanti di un gol. La Dea però sembra aver preso meglio le misure e cerca di rimettere in equilibrio il risultato, pur senza creare occasioni particolarmente pericolose.

13' - Conclusione del Papu Gomez, para il portiere David Soria.

11' - GOL DEL GETAFE, 0-1. Segna Arambarri per gli spagnoli, che passano avanti subito.
La formazione di casa ha cominciato meglio il match e subito l'uruguaiano 23enne porta avanti i suoi.

3' - Conclusione di Mata del Getafe, palla alta sopra la traversa.

Ore 21,02 - Partiti!

Ore 20,55 - Tutto pronto per il calcio d'inizio.

--

GETAFE-ATALANTA 4-1 (1-0)

RETI: 10′ pt Arambarri (G), 21′ st Bergara (G), 24′ st rig. Muriel (A), 38′ st Olivera (G), 48′ st Angel (G).

GETAFE (4-4-2): Soria; Nyom, Djene (28′ st Miquel), Cabrera (18′ st Bruno), Raul Carnero (28′ st Lazo); Damian Suarez (28′ st Olivera), Maksimovic (18′ st Fajr), Arambarri (18′ st Bergara), Cucurella (36′ st Merveil); Mata (18′ st Angel), Molina (28′ st Gallego). A disp.: Chichizola, Rober Ibañez, Hugo Duro. All.: Bordalas.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini (24′ st Sportiello); Toloi, Palomino (24′ st Djimsiti), Masiello; Hateboer, de Roon (24′ st Malinovskyi), Pašalić (24′ st Freuler), Gosens; Gomez (24′ st Ilicic); Muriel, Zapata. A disp.: Rossi, Reca, Pessina, Roger Ibañez, Zambataro, Barrow. All.: Gasperini.

ARBITRO: Del Cerro di Madrid

Sezione: Altre news / Data: Sab 10 Agosto 2019 alle 22:58
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print