Ormai siamo al capolinea. Il 2020 è ormai in archivio, il 4 gennaio si aprirà ufficialmente il mercato. L'Atalanta si è già mossa in entrata, da lunedì Joakim Maehle sarà un nuovo calciatore nerazzurro. Il nome principale, al netto dei nuovi arrivi, sarà però quello del Alejandro Gomez: l'argentino è in rotta di collisione con Gasperini, ormai la cessione sembra inevitabile. Qualche voce su eventuali riappacificazioni, ma l'allenamento ai margini del gruppo ha tracciato una linea abbastanza evidente: il futuro del numero 10 è sempre più lontano da Bergamo.

SITUAZIONE COMPLESSA - Il momento è abbastanza complesso visto anche quanto è accaduto nell'ultimo mese. La società ha risposto presente schierandosi nettamente a favore del tecnico di Grugliasco: la linea comune non cambia, l'allenatore ha piena fiducia e le sue scelte non devono essere giudicate dai calciatori.

La volontà di Gomez su come muoversi è abbastanza chiara, il centrocampista offensivo non vuole perdere il posto in nazionale in vista dei prossimi impegni. La società però farà leva sulle richieste: nessuna cessione gratis - su questo punto non ci sono dubbi -, servono almeno 10 milioni per sedersi al tavolo delle trattative. Senza dimenticare l'età: come già ripetuto più volte, sarà un fattore determinante sul prezzo finale.

LA LAZIO SFIDA L'INTER - L'ultima squadra in fila per il Papu è proprio la compagine biancoceleste. Pronto un biennale a due milioni di euro per il calciatore atalantino, anche se l'offerta avanzata non convince del tutto l'entourage. Nel frattempo l'Inter non molla la presa: si parla già di una bozza di accordo tra giocatore e club, ora bisognerà trovare un punto in comune con i nerazzurri. La partita è appena iniziata, le strategie per poter piazzare il colpo vincente non mancano. D'altronde un giocatore come il Papu Gomez fa sempre comodo, nonostante la carta d'identità.

Sezione: Copertina / Data: Gio 31 dicembre 2020 alle 12:00 / Fonte: Patrick Iannarelli
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print