"Fatece largo che passamo noi". Così intona un famoso motivetto romanesco. Ecco, la Dea contro la Roma di Fonseca  è stata bravissima a stare costantemente sul pezzo, in un match nel quale i suoi avversari appena raggiunti sul pareggio, si son sciolti come neve al sole.

Ovviamente i meriti son tanti da parte dei ragazzi di mister Gasperini. La capacità di non capitolare una seconda volta nel momento più difficile ed aver spinto a più non posso nel momento in cui la Roma ha dato i primi segnali di cedimento. Mai come stavolta, l’esperienza e la classe, hanno avuto la meglio sulla gioventù. L’ingresso di Palomino per Romero e soprattutto di Ilicic per Pessina, hanno ristabilito le gerarchie in campo ed i due generali hanno condotto la banda nerazzurra alla fantastica remuntada.

Il Natale comunque pare proprio essere una festività gradita per Josip, dopo la favolosa doppietta dell’anno passato contro il Milan, stavolta son bastati 45 minuti per demolire gli avversari con tunnel, assist, goal e giocate da autentico fenomeno.

E ci permetta una battuta il mister dei lupacchiotti giallorossi. Presentatosi a Bergamo con una coppola sul capo, è dovuto rientrare nella Capitale con una bella scoppola sul groppone.

Ora ultima fatica di questo tormentato 2020, trasferta bolognese, che può proiettare l’Atalanta nelle altissime posizioni di classifica. Si attende un’altra prova di maturità, prima dello start al calciomercato invernale, che già ora, si prevede come uno dei più intensi dell’era Percassiana.

Sezione: Copertina / Data: Mar 22 dicembre 2020 alle 10:01
Autore: Mister 'X'
Vedi letture
Print