Manca sempre meno alla sfida di domenica sera tra Fiorentina e Atalanta. Una gara importantissima per i viola per raccogliere punti e migliorare una classifica che vede la formazione di Beppe Iachini ad otto punti dalla zona retrocessione. FirenzeViola.it ha contattato, in esclusiva, l'ex attaccante di Atalanta, Torino e Manchester City: Rolando Bianchi.

Si aspettava le dimissioni di Cesare Prandelli?
"Sinceramente non me l'aspettavo, ma probabilmente c'era una situazione un po' pesante. Io rispetto la scelta del mister. Spero che possa tornare ad allenare e che non si ritiri del tutto perché Prandelli è un grandissimo allenatore che insegna calcio ormai da tantissimi anni".

Beppe Iachini può essere l'uomo giusto per salvare la Fiorentina?
"Iachini ha esperienza e conosce già bene la squadra. Era inutile cercare un terzo allenatore. L'importante è avere un progetto ben definito il prossimo anno. La Fiorentina può fare ottimo cose ma prima bisognerà capire cosa succederà a livello dirigenziale".

Che gara si aspetta domenica sera?
"Sicuramente una partita bella e aperta. Certo è che l'Atalanta è in una condizione fisica straordinaria ma la Fiorentina, dal canto suo, ha giocatori di spessore che possono fare grandi cose".

Da ex attaccante si aspettava l'esplosione di Vlahovic?
"Vlahovic sta crescendo e farà sicuramente parlare di se. Mi auguro che resti alla Fiorentina perché è una grande squadra che possiede anche una forza economica. Se dovessero creare un progetto intorno al serbo allora fossi in lui resterei. Chiaramente a Firenze ora non ci sono le coppe ma può conquistarle con la maglia viola e giocare in Europa con la Fiorentina".

Sezione: Interviste / Data: Dom 11 aprile 2021 alle 08:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print